Associazione Primavera ONLUS - Località Pala Pirastru - Santa Maria La Palma - 07041 Alghero (SS) - tel: 079/999191-999233  Fax: 079/9999191

Servizio di accoglienza

Compiti e organizzazione del servizio
Il Servizio si propone di diventare punto di riferimento sia per le famiglie e le persone con problemi di tossicodipendenza e/o alcolismo, sia per gli operatori del Ser.D e di altri enti pubblici o privati. Si avvale della collaborazione di due referenti territoriali, una per il Nord-Sardegna e una per il Sud, il cui compito è principalmente quello di fare da "ponte" tra le richieste di inserimenti in C.T., che giungono da singoli, famiglie o servizi, e la Comunità stessa.
Gli strumenti utilizzati, in questo "accompagnamento" verso il percorso terapeutico, sono quelli dell'ascolto, del colloquio, della valutazione del percorso pre-comunitario (anche tramite somministrazione screening psicodiagnostici), della condivisione (con l'utente, con gli operatori e con la famiglia) sui progetti individualizzati, della definizione congiunta degli obiettivi del programma terapeutico e sulle modalità più adeguate per un successivo monitoraggio del programma stesso.

Obiettivi

  1. accoglie le richieste di inserimento degli utenti, mantiene i rapporti con i Ser.D invianti e con i tutti servizi coinvolti, fino alla fase di inserimento dell'utente in Comunità;
  2. valuta l'ammissibilità degli inserimenti, gestisce la raccolta delle informazioni sugli utenti, sia tramite relazioni scritte sia tramite colloqui;
  3. mantiene aggiornato l'elenco degli utenti in attesa suddivisi per tipologia e gestisce la lista di attesa;
  4. attua la definizione di programmi particolari riguardanti separazioni di coppie, inserimenti con metadone, rientri di utenti con programmi non andati a buon fine, ecc.;
  5. svolge colloqui in carcere;
  6. è referente per le famiglie degli utenti inseriti in Comunità o in lista di attesa, e per coloro che richiedono informazioni sulle modalità di inserimento nella Comunità (avvocati, genitori, assistenti sociali, ecc.);
  7. partecipa ad incontri con i Ser.D e con altri servizi (U.E.P.E., C.S.M., Servizio Minori, Servizi Sociali comunali, ecc.), quando questi ne facciano richiesta.

Referenti territoriali

  1. Sede centrale di Pala Pirastru tel. 079 999191
  2. per il Nord-Sardegna tel. 347 7462257
  3. per il Sud-Sardegna Federica Meloni tel. 393 9093400

Modalità di accesso per l'inserimento in C.T.

  1. con invìo dal proprio Ser.D di riferimento: nella generalità dei casi, l'ingresso in comunità avviene previa valutazione e autorizzazione del SerD che ha già in carico la persona. Si richiede inoltre di effettuare una serie di colloqui (2-3) con le nostre referenti territoriali, preferibilmente insieme a uno o più familiari.
  2. con invìo dal carcere (magistrato di sorveglianza): il detenuto dovrà rivolgersi agli operatori dell'area trattamentale e/o del SerD di zona (a seconda di dov'è ubicato il carcere), per una valutazione della sua richiesta. Gli operatori, poi, contatteranno il SerD di appartenenza del detenuto che, in caso di valutazione positiva, potrà approvare il suo inserimento in comunità. Il giudice dovrà infatti ricevere sia la loro relazione (con il relativo certificato di tossicodipendenza), sia la nostra disponibilità all’accoglienza, per decidere sull’eventuale affidamento terapeutico.

Le nostre referenti territoriali sono disponibili per effettuare colloqui pre-ingresso presso le Case Circondariali di Alghero, "Buon Cammino" a Cagliari e "San Sebastiano" a Sassari. Attualmente, per l’ingresso in comunità, è richiesta la condizione di condanna definitiva oppure obbligo di dimora.

  1. in forma privata (con retta stabilita in base al reddito familiare): in casi eccezionali, si prenderà in considerazione l'opportunità di accogliere anche persone che, per motivi diversi, trovassero difficoltà con l'invìo dal servizio pubblico delle ASL.