Associazione Primavera ONLUS - Località Pala Pirastru - Santa Maria La Palma - 07041 Alghero (SS) - tel: 079/999191-999233  Fax: 079/9999191

Regolamento unico

ORARIO DELLA GIORNATA
6.50     sveglia e riordino della casa
7.45     colazione
8.00     attività ergoterapica
12.15   pranzo
14.00   attività ergoterapica
17.00   merenda
17.30   psicoterapia e attività di socializzazione
19.45   cena
20.45   tempo libero (TV, giochi)
21.30   somministrazione terapia farmacologica
23.00   buonanotte

L’orario suddetto può variare in base alla struttura di accoglienza (maschile o femminile), alle giornate, festive e pre-festive, al periodo estivo e alle esigenze degli utenti.

INGRESSO
All’arrivo in comunità l’ospite verrà sottoposto a controllo, personale e delle valigie, al fine di evitare l’introduzione di sostanze stupefacenti, sigarette, denaro.
Gli oggetti di valore, soldi, telefonini, sigarette, ecc. devono essere consegnate agli operatori.
Il denaro viene registrato e sottoposto al controllo dell’operatore di riferimento. Tale denaro può essere utilizzato per l’acquisto di prodotti personali, sigarette, farmaci, ecc…

PACCHI POSTALI
L’utente potrà ricevere, durante tutto il periodo di permanenza in comunità, pacchi postali inviati dai familiari. Qualora i suddetti pacchi dovessero contenere alimenti, gli stessi verranno messi a disposizione della collettività. All’arrivo del pacco verrà effettuato il controllo del contenuto da parte di un operatore, prima della consegna all’ospite.

CORRISPONDENZA
L’ospite potrà ricevere ed inviare corrispondenza quando ha raggiunto la fase del percorso terapeutico in cui questo è consentito; casi eccezionali verranno valutati dallo staff. La corrispondenza in arrivo verrà controllata da un operatore, al fine di evitare l’introduzione all’interno della comunità di sostanze stupefacenti, denaro, ecc... Lo staff, nel caso lo ritenga necessario per motivi strettamente terapeutici, si riserva il diritto di leggere la corrispondenza in arrivo ed in partenza.

CONTATTI TELEFONICI
Le famiglie, se lo desiderano, potranno contattare direttamente l’equipe terapeutica per tenersi al corrente dell’evoluzione dell’utente.
Gli ospiti possono ricevere una telefonata da parte dei familiari una volta alla settimana, solo dopo aver raggiunto la fase del programma terapeutico in cui questo è previsto, eccezioni vengono valutate dallo staff.
Coloro che hanno dei figli piccoli possono, dopo breve tempo dall’inserimento comunitario, sentire telefonicamente solo i bambini una volta a settimana.

VISITE DEI FAMILIARI

  1. Gli utenti potranno ricevere visite dei propri congiunti successivamente al primo mese di permanenza comunitaria, nella data stabilita per le verifiche dei familiari del gruppo in cui verrà inserito.
  2. Coloro che hanno figli piccoli potranno successivamente al primo mese di permanenza ricevere visite a cadenza quindicinale, finalizzate al benessere anche dei bimbi che hanno necessità di contatti frequenti con i genitori.
  3. Tutte le visite devono avvenire negli orari stabiliti dallo staff; i parenti non devono consegnare alcunché agli utenti (soldi, sigarette, cibi, cellulari, ecc.): tutto deve passare nelle mani dello staff.
  4. Sono proibiti l’introduzione, il possesso o la distribuzione di qualunque tipo di sostanza stupefacente (alcool compreso) da parte dei familiari, pena la sospensione degli incontri.
  5. Si richiede un comportamento consono al luogo (abbigliamento, linguaggio, condotta non alterata dall’assunzione di qualunque sostanza stupefacente - alcool compreso, ecc.)

PRODOTTI  IGIENICI: sono a carico dell’utente e/o della famiglia.

FARMACI: le terapie farmacologiche prescritte dagli utenti sono a carico del S.S.N.; qualora vi siano farmaci che non rientrano nella fascia di esenzione, essi saranno a carico dell’utente e/o della famiglia.

TEMPO LIBERO
È consentito leggere i quotidiani, vedere i telegiornali e guardare alcuni programmi televisivi con orari e modalità stabilite.

DIVIETI

  1. È proibita qualsiasi manifestazione di violenza fisica o intimidazione verbale.
  2. Sono proibiti l’introduzione, il possesso o la distribuzione di qualunque tipo di sostanza stupefacente (alcool compreso).
  3. È proibito impossessarsi impropriamente di beni altrui.
  4. È proibito vendere ad altri utenti i propri effetti personali.
  5. È proibito fumare in luoghi chiusi.
  6. È proibito l’uso di cellulari, apparecchi radiofonici e lettori cd.

ABBIGLIAMENTO
In comunità si adotta un abbigliamento consono al luogo (niente canottiere o magliette sbracciate, salvo nei settori di lavoro, calzoncini eccessivamente corti, pantaloni stracciati, occhiali da sole, ecc.).

SIGARETTE
Le sigarette (MS) vengono consegnate quotidianamente dagli operatori ogni mattina, nel numero di 10. Sono a carico dei familiari e/o dell’utente.

SANZIONI
Durante il percorso comunitario, ogni volta che si trasgrediscono le regole, il gruppo e lo staff propongono sanzioni con l’obiettivo di far riflettere l’utente sulla trasgressione commessa.
Le sanzioni possono consistere nel lavaggio piatti o bagni, nella sospensione a tempo indeterminato dai giochi o dalle uscite, nella riduzione di sigarette.

MOTIVI D’ESPULSIONE
L’espulsione può essere determinata da:

  1. Introduzione, distribuzione o induzione al consumo di qualunque tipo di sostanza stupefacente (psicotropa e/o alcool), nella struttura o al di fuori dello stessa.
  2. Il rifiuto ad effettuare controlli di laboratorio per la ricerca di sostanze stupefacenti o alcoliche quando l’equipe terapeutica lo ritenga opportuno.
  3. Il rifiuto di assumere la terapia farmacologica.
  4. La mancanza di rispetto nei confronti del personale della comunità e/o di altri utenti, manifestazioni di violenza fisica o intimidatoria, eventuali furti ad altri utenti.
  5. Il possesso di qualsiasi tipo di arma che possa recare danno a se stessi e ad altri.
  6. Ripetuti richiami in merito alla scarsa partecipazione e coinvolgimento alla vita di comunità.
  7. Ripetuti richiami in merito alla trasgressione del regolamento comunitario.

ABBANDONI
In caso di abbandono, l’ospite dovrà portarsi via il corredo personale; se ciò non avviene, il corredo dovrà essere ritirato da un familiare, entro e non oltre 10 giorni. La comunità non risponde degli oggetti personali e dell’abbigliamento che non viene ritirato. Le sigarette non verranno restituite. I farmaci non saranno consegnati direttamente all’utente. I soldi eventualmente lasciati dai familiari allo staff, saranno restituiti ai familiari.